Logo FIGC
Banner L'Aquila

News    RSS Feed

filtra per categoria:  Esordi  Eventi  Comunicazioni  


Corposo aggiornamento della fotogallery e altre modifiche al sito

Inserito nella categoria Comunicazioni il 27/11/2010 (20:33)

Sono state aggiunge le foto relative agli eventi (in ordine cronologico):

Raduno OTS pre stagione 2010
Apertura Corso Arbitri 2010 con Giancola
RTO di Stefano Sfarra
RTO con L'Aquila Calcio

Nel contempo le pagine è stato aggiornato il motore delle pagine che conterranno al più 10 post ma sarà ovviamente possibile navigare tra i post precedenti tramite i link a fondo pagina.

a breve verranno aggiunte nuove categorie per i post

A.E. Patrizio Bassi
Responsabile Comunicazione sez. L'Aquila



Esordio di Francesco Rossi in Eccellenza

Inserito nella categoria Esordi il 27/11/2010 (17:43)

Francesco Rossi
Un forte in bocca al lupo a Francesco Rossi, 26 anni, che domani 28 Novembre 2010 esordirà come AA2 in Eccellenza Abruzzese in Montesilvano - Morro d'Oro.

A.E. Patrizio Bassi
Responsabile Comunicazione sez. L'Aquila



Riunione tecnica obbligatoria

Inserito nella categoria Comunicazioni il 27/11/2010 (20:33)

Si rammenta che venerdì, 26 novembre p.v. alle ore 19,00, presso la sede sezionale si terrà la riunione tecnica obbligatoria con ospiti il direttore generale e l'allenatore dell'Aquila calcio.

La presenza è obbligatoria ed eventuali assenza vanno giustificate

A.E. Patrizio Bassi
Responsabile Comunicazione sez. L'Aquila



Esordio di Alan Scutti in serie A2 (C5)

Inserito nella categoria Esordi il 19/11/2010 (17:41)

Scutti
Tutta la sezione AIA dell'Aquila e il suo presidente Enrico Cortesi con immensa soddisfazione si congratulano con Alan Scutti che sabato 20 Novembre, ore 16, farà esordio come A1 in Modugno - Ligogest Vibo Valentia, gara valida per il campionato italiano nazionale di calcio a 5, serie A2 girone B. Nell'occasione si avvarrà della preziosa collaborazione di Francesco Massini, esperto arbitro internazionale della sezione di Roma1.

A testimonianza che caparbietà e dedizione portano sempre i frutti, Alan ha raggiunto questo obiettivo a 34 anni, militando per 4 anni nei campionati nazionali pur avendo un'anzianità di tessera di soli 6 anni.

Certi che questo non sia un punto di arrivo, ma un ulteriore passo verso la massima serie nazionale, si rinnova un grosso in bocca al lupo.

A.E. Patrizio Bassi
Responsabile Comunicazione sez. L'Aquila



L'uso degli strumenti audiovisivi per la crescita dell'intero organico arbitrale

Inserito nella categoria Eventi il 18/11/2010 (14:16)

RTO di Sfarra

L'ultima riunione tecnica della sezione di L'Aquila è stata tenuta da Stefano Sfarra, organo tecnico responsabile degli osservatori del Comitato Regionale Abruzzo.

Al secondo anno con questo incarico, la sua missione nel comitato è stata da subito quella di omogeneizzare i metodi di giudizio degli osservatori arbitrali attraverso lezioni teoriche e tecniche che hanno fatto largo uso anche di video tratti da partite degli stessi campionati designati dal C.R.A. a cui appartiene, e non.

Alla RTO Stefano raccontava come, durante un raduno della scorsa stagione sportiva, una gara del campionato di Eccellenza abruzzese fosse stata valutata in modo differente dagli osservatori in organico, soprattutto nella ripartizione dei rilievi proposti piuttosto che nel quantitativo attribuito; per questo, lavorando sui vari aspetti (disciplinare, comportamentale, tecnico ed atletico), aveva dato forti indicazioni su come valutare determinati episodi, come porre l’accento su errori gravi e/o determinanti, notare anche le sfumature, tenendo però ben in considerazione il livello calcistico ed arbitrale della categoria e focalizzandosi nel contempo sulla futuribilità dell'arbitro (o la terna) visionata.

Forte di questa esperienza, Sfarra si diceva fortemente convinto che un tale esercizio fosse estremamente valido anche per gli stessi arbitri e assistenti.

A tal proposito venivano infatti proiettati spezzoni di gare regionali che davano un vero e proprio là a quella che si è poi rivelata essere una splendida RTO a 360°. Il supporto del “fermo immagine ragionato” e di una presentazione in Power Point, animata ad hoc nei vari casi analizzati, risultavano di grande aiuto nella comprensione degli episodi specifici. Non una moviola dunque, ma l’utilizzo della mente che focalizza il suo obiettivo, gli occhi nella fattispecie, zoomando sui particolari.


Partendo da una normale situazione di calcio da fermo, con l'aiuto del computer, venivano individuati i calciatori chiave per uno schema offensivo, tracciando a video i movimenti e i posizionamenti volti a trarre in inganno gli avversari e “tagliare fuori dalla scena principe” il direttore di gara.


Sfarra ha insomma realizzato una settorializzazione sistemica e ragionata degli eventi occorsi nelle positività e nelle negatività, la cui finalità è quella di migliorare le future prestazioni del singolo, affinchè il supporto audio-visivo sia di aiuto al gruppo, ivi compreso l’Osservatore Arbitrale che giudica dalla tribuna e relaziona l’arbitro e gli assistenti per la correzione delle anomalie durante il colloquio di fine gara.

Stefano dava quindi dei preziosi consigli per l'individuazione dei calciatori chiave nel gioco di una squadra, spiegando come al giorno d'oggi l’OA, l’AE e gli AA debbano essere esperti di tattiche calcistiche per poter leggere, ad esempio, uno schema ben collaudato che imponga all'arbitro un posizionamento fuori dai canoni e che tale scelta venga vista dall’OA come una positività anziché come una negatività.

Una crescita dunque condivisa fra le varie componenti; un’esperienza che si è ripetuta nel corso del Raduno per AE ed AA di Eccellenza e Promozione svoltosi a Teramo, che ha visto nel Presidente del CRA ABRUZZO Pasquale Rodomonti il relatore principale per un intero pomeriggio, con un’analisi particolareggiata degna dell’esperienza di un arbitro internazionale, da sempre stimato ed apprezzato per le sue capacità tecniche.

Nella sua attenzione certosina ai dettagli ed alla perfezione, Sfarra mostrava altri interessanti filmati in cui i calciatori sfruttavano il proprio equipaggiamento anche oltre il consentito, ad esempio su un calcio di punizione dal limite quando abbassando i pantaloncini limitavano la visuale al portiere avversario, successivamente al tiro in porta.

Per quasi due ore, senza mai fermarsi un solo istante neanche per bere un bicchiere d'acqua, con la passione che da sempre lo accompagna dipinta sul volto, Stefano interessava tutta la platea con il suo parlare scandito e preciso, la sua gestualità misurata ed una mole di informazioni e consigli che raramente capita di ricevere: è questo che rende la sezione aquilana così orgogliosa di avere in organico un associato così preparato per la sua giovane età.

A.E. Patrizio Bassi
Responsabile Comunicazione sez. L'Aquila



Spostamento RTO

Inserito nella categoria Comunicazioni il 27/11/2010 (20:34)

Si comunica che la RTO programmata per il 19 Novembre è stata rimandata di una settimana al 26 Novembre p.v.

A.E. Patrizio Bassi
Responsabile Comunicazione sez. L'Aquila



Angelo Giancola all'apertura del corso arbitri 2010

Inserito nella categoria Eventi il 11/11/2010 (10:35)



Il corso arbitri 2010 organizzato dalla sezione di L'Aquila assume un'importanza particolare perché la città disastrata dal
tristemente noto sisma del 2009 non riesce ancora ad offrire uno scenario di totale normalità nel quale i giovani possono
crescere con naturalezza anche attraverso le attività sportive.

In questo scenario la sezione guidata dal presidente Enrico Cortesi ha investito con particolare entusiasmo e convinzione nell'ultimo corso arbitri
per offrire ai ragazzi una grande opportunità agonistica all'interno dell'Associazione Italiana Arbitri, contribuendo alla ricostruzione del tessuto sociale.

L'incontro di apertura ha visto la graditissima partecipazione di Angelo Giancola, ora in organico CAN B dopo aver debuttato nella massima serie lo scorso gennaio.
Nei locali sezionali Angelo ha incontrato i circa quaranta aspiranti arbitro, dall'età media molto giovane, trasmettendo cosa significa essere arbitro.
Veniva sottolineato come l'interesse dell'associazione sia quello di trovare nuove leve dal carattere equilibrato: non ragazzini indecisi, ma vere persone, serie e convinte dei propri mezzi senza però mai sfociare in atteggiamenti dittatoriali.

Nonostante l'esperienza maturata lo abbia portato a calcare i palcoscenici più blasonati dei campionati italiani, Giancola ricordava
con estrema gioia e lucidità il suo esordio nei campionati giovanili, sottolineando quanto il primo fischio sia stato emozionante e abbia rappresentato per lui l'inizio di una bellissima avventura umana piuttosto che sportiva, che gli ha permesso non solo di spostarsi e visitare l'Italia intera, ma anche di arbitrare i campioni delle squadre nazionali.
Testimonianza della stessa emozione ai primi fischi veniva portata da Dario Di Marco, un arbitro giovanissimo all'esordio solamente nella settimana precedente, per il quale Angelo spendeva parole di elogio in quanto capace di parlare ad una platea con sicurezza e naturalezza, senza titubanze o tentennamenti.

Giancola coinvolgeva tutti i ragazzi anche quando parlava della fiducia che l'AIA pone in ognuno di loro, mandandoli, anche all'età minima di 15 anni, a dirigere gare e quindi assumersi la responsabilità della relativa regolarità: nessuna associazione si permette di responsabilizzare così tanto ragazzi così giovani, facendoli in questo modo crescere dal punto di vista della personalità e quindi nel loro aspetto umano.

A concludere venivano elencati i piccoli accorgimenti burocratici da espletare e i benefit quale polo atletico, rimborsi e tessera federale per entrare gratuitamente in tutti gli stadi italiani.

Per la sua presenza e lezione la sezione di L'Aquila ringraziava l'ospite con un piccolo presente e il rinnovato invito ai prossimi eventi.

A.E. Patrizio Bassi
Responsabile Comunicazione sez. L'Aquila



Riunione tecnica obbligatoria con Stefano Sfarra

Inserito nella categoria Comunicazioni il 27/11/2010 (20:42)



Come da calendario, venerdì 5 novembre alle ore 19,00, presso la sede sezionale si terrà una RTO con relatore Stefano Sfarra il componente del C.R.A. Abruzzo responsabile degli Osservatori Arbitrali.

Sfarra terrà una lezione tecnica dal titolo
"L'utilizzo del supporto video per la crescita congiunta degli Osservatori Arbitrali, Arbitri Effettivi ed Assistenti Arbitrali - Spunti di riflessione sulle attuali tendenze di valutazione"

Si ricorda che la presenza è obbligatoria ed eventuali assenza vanno giustificate.

A.E. Patrizio Bassi
Responsabile Comunicazione sez. L'Aquila



RTO sull'aspetto disciplinare con Giuseppe De Santis

Inserito nella categoria Eventi il 03/11/2010 (10:55)



Lo scorso venerdì 15 Ottobre la sezione AIA di L'Aquila ha avuto la fortuna di ospitare l'arbitro benemerito Giuseppe De Santis, ora responsabile abruzzese del Settore Tecnico per il progetto UEFA Mentor & Talent, al termine di una brillante carriera che gli ha permesso di disputare gare nella massima serie nel ruolo di assistente arbitrale.

Giuseppe ha messo a disposizione la sua esperienza con una brillante presentazione circa l'aspetto disciplinare nella prestazione arbitrale.
Tramite il supporto di slides metteva in evidenza come l'aspetto comportamentale influenzi in modo immediato anche la prestazione disciplinare: veniva sottolineata infatti l'importanza dell'essere arbitri imparziali e rispettosi di ogni regola fin dall'arrivo al campo di giuoco e dal primissimo incontro con i dirigenti e addetti delle squadre.

Tramite una discussione assai vivace e per nulla noiosa la lezione verteva anche sugli altri fattori fondamentali per la buona riuscita di una gara, quali l'essere positivi e cordiali, ma subito sicuri e attenti a leggere la gara sia dal punto di vista tattico che tecnico, in particolare adoperandosi per la massima prevenzione modulando gli interventi tecnici a seconda delle difficoltà che la gara presenterà col passare dei minuti.

Tramite l'utilizzo di numerosi spezzoni video di gare delle passate stagioni venivano mostrati esempi di come gestire alcune situazioni di gara: un'ammonizione accompagnata da un richiamo che sia efficace anche per tutti gli altri ventuno giocatori in campo, l'individuazione e la limitazione degli elementi di disturbo, la posizione in campo al momento in cui avvengono determinati falli o situazioni di gioco ed eventuali movimenti, come uno scatto repentino, per far percepire la propria presenza e sicurezza.

Il tutto a ribadire il concetto assai importante della credibilità: un direttore di gara che si sarà guadagnato fin dai primissimi minuti la credibilità nelle squadre riuscirà con ogni probabilità ad essere accettato, a far comprendere in modo sereno le proprie decisioni e quindi avere una performance arbitrale di ottimo livello.

Non dimenticando le sue recenti esperienze sul campo, De Santis concludeva con cenni di collaborazione tra arbitro e assistenti, sottolineando come il calcio moderno stia responsabilizzando sempre più quest'ultimi, in grado di fornire un apporto non indifferente alla gestione della gara, sia dal punto di visto tecnico che disciplinare.

La sezione di L'Aquila preme a ringraziare Giuseppe per la sua seconda visita nel corso del 2010, che, come la precedente, ha fornito spunti di discussione e riflessione fornendo ai propri arbitri input di altissima qualità immediatamente spendibili in tutti i campionati e tutti i livelli.

A.E. Patrizio Bassi
Responsabile Comunicazione sez. L'Aquila



COMUNICATO STAMPA: Inizio corso arbitri 2010

Inserito nella categoria Comunicazioni il 27/11/2010 (20:34)



L'Aquila - Si svolgerà il prossimo mercoledì 3 Novembre alle ore 18:30, presso i locali della sezione di L'Aquila siti in L'Aquila S.S. 17 n°54, (edificio ex-Battistelli) il primo incontro che darà il via al corso arbitri 2010.
Ospite dell'apertura Angelo Giancola, arbitro che lo scorso gennaio ha debuttato a soli 32 anni in Serie A dirigendo Cagliari - Livorno, che metterà a disposizione dei ragazzi la propria esperienza cercando di trasmettere la sua passione arbitrale.

Il presidente Enrico Cortesi, coadiuvato nell'organizzazione da altri associati tra cui l'arbitro di serie D Angelo Pasqua, ha sottolineato quanto questo sia un corso a cui la sezione aquilana tenga in modo particolare, poichè, dopo quello di Marzo svoltosi in deroga, è il primo corso in regime ordinario dopo le ben note tragiche vicende che hanno colpito la città lo scorso anno.

La sezione di L'Aquila cerca quindi di contribuire al ritorno alla normalità, introducendo i circa 40 aspiranti ad una sana attività sportiva che li farà sicuramente divertire ma soprattutto li aiuterà a crescere, maturare e raggiungere prestigiosi traguardi.

Le lezioni dureranno circa un mese e saranno tenute da diversi associati che militano nei massimi campionati regionali e nazionali. Sono previste numerose sessioni video con il materiale proveniente dal Settore Tecnico AIA; al termine tutti gli idonei diventeranno arbitri effettivi immediatamente designabili per le gare dei campionati giovanili.

Iscrizioni dell'ultimo momento sono ancora possibili contattando la sezione al numero 086222090 o via email all'indirizzo laquila@aia-figc.it o il presidente Cortesi al 3482643563.

A.E. Patrizio Bassi
Responsabile Comunicazione sez. L'Aquila



Post più vecchi